Corso di chiacchierino a navetta: 1 – Navette

In questa prima lezione andremo a conoscere nel dettaglio lo strumento principale del chiacchierino a navetta: le navette, appunto.

Per il chiacchierino a navetta vi servirà ovviamente almeno una navetta. Vi consiglio di procurarvene almeno due, perchè sono utili in diversi tipi di lavorazione.

Ci sono diversi tipi di navette. Le differenze principali sono il meccanismo di caricamento del filo e la presenza o meno dell’estremità appuntita o dell’uncinetto. Alcune poi sono più grandi e adatte a lavorare con filati più grossi.

La scelta di un tipo di navetta anzichè un altro è solo vostra. Alcuni preferiscono lavorare con le navette dotate di uncinetto, altri (come me) no; altri ancora prediligono le navette con il caricamento a bobina.

Tutti i rivenditori di materiale per il chiacchierino vendono anche le navette. Le navette “commerciali” di plastica sono abbastanza economiche e il loro prezzo va in genere dai 3 ai 5€. Tutte le navette possono essere usate con tutte le grandezze di filato.

Le marche più note per le navette sono la Handy Hands e la Clover. Ecco una lista di navette che potete trovare presso i rivenditori.

Navette senza punta/uncinetto

Sono le navette più “basic”. Non hanno nè uncinetto nè estremità appuntita, quindi vi servirà necessariamente un uncinetto separato per unire gli anelli tramite i picots, per sistemare gli errori e per aggiungere perline di collegamento.

Starlit (Handy Hands)
Caricamento: Classico
Punta: No
Uncinetto: No

Tatting shuttle tortoise imitation (Prym)
Caricamento: Classico
Punta: No
Uncinetto: No

Tatsy (Handy Hands)
Caricamento: Classico
Punta: No
Uncinetto: No
Le navette Tatsy sono pensate per caricare maggiori quantità di filato e per lavorare con filati più grossi.

Navette con estremità appuntita

Queste navette sono utili per collegare gli anelli tramite i picots e per sistemare eventuali errori durante la lavorazione.

Sunlit (Handy Hands)
Caricamento: Classico
Punta: Sì
Uncinetto: No

Tatting shuttle (Clover)
Caricamento: Classico
Punta: Sì
Uncinetto: No

Starlit (Handy Hands)
Caricamento: Classico
Punta: Sì
Uncinetto: No

Tatting shuttle with bobbin (Clover)
Caricamento: Bobina
Punta: Sì
Uncinetto: No

Navette con uncinetto

Le navette con uncinetto sono perfette per collegare anelli tramite i picots, sistemare errori e lavorare con perline di collegamento. In pratica, con queste navette non avrete bisogno di un uncinetto separato. Sembra magnifico, ma io ad esempio mi trovo meglio con le navette più basic, specialmente per lavorare con filati molto sottili, perchè l’uncinetto tende a impigliarsi al filo.

Moonlit (Handy Hands)
Caricamento: Classico
Punta: No
Uncinetto: Sì

Aerlit (Handy Hands)
Caricamento: Bobina
Punta: No
Uncinetto: Sì

Tatting shuttle with hook & bobbin (Milward)
Caricamento: Bobina
Punta: No
Uncinetto: Sì

Queste sono solo alcune delle marche che offrono navette, ce ne sono anche altre che potete trovare. Le caratteristiche sono comunque più o meno sempre queste.

Oltre alle navette “commerciali” in plastica, che sono piuttosto economiche, potete anche trovare diversi artigiani che le fanno a mano in legno. Questi artisti vendono principalmente tramite Etsy. Le navette fatte a mano sono molto belle esteticamente e non hanno nulla da invidiare a quelle commerciali, ma ovviamente costano di più. Il prezzo di una navetta fatta a mano dipende dalla manifattura e dal materiale, ma tipicamente non è inferiore a 15€.

Le mie navette artigianali sono state fatte da un’artista russa che le vende su Etsy.

Per iniziare, vi consiglio di procurarvi una o due navette economiche, come la Starlit, la Sunlit o la Prym. Se poi in futuro il chiacchierino dovesse diventare un hobby importante per voi, fate sempre in tempo a fare l’investimento e procurarvi qualche navetta artigianale.

Uncinetti

Se usate le navette senza punta e senza uncinetto, ve ne servirà uno separato. Vi consiglio di procurarvene uno della dimensione 1.25. Se lo trovate, può farvi comodo anche uno 0.6 per lavorare con filati sottili (come il Lizbeth 80).

Advertisement

3 thoughts on “Corso di chiacchierino a navetta: 1 – Navette

  1. Ciao! Io mi trovo molto bene con la navette della Clover, hanno una bella punta ricurva che permette sia di prendere il filo dal picot sia di disfare eventuali errori! Ci sono anche di larga misura che permette di avere molto filo caricato. Un saluto e buon chiacchierino!

    Liked by 1 person

    1. Ciao! Grazie mille per il tuo commento e la tua esperienza, io non ho mai usato le Clover (le ho solo riportate nella lista per conoscenza) quindi il tuo contributo è preziosissimo!
      Devo dire che non ho ancora lavorato con le navette a punta, ma solo con quelle basic e con l’uncinetto. Sto aspettando che mi arrivino quelle artigianali, di cui una ha la punta, così finalmente le provo anche io!
      Buon chiacchierino a te 🙂

      Like

      1. Io precisamente ho comprato le Clover modello 8101 large. La punta ricurva è davvero utile e in questo modello è particolarmente affilata, mi ha aiutato a disfare errori che sembravano inestricabili. Spero ti arrivino presto le navette artigianali, devono essere stupende! Ciao!

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s